Banner SpazioaBologna

data evento: 25-10-2021

Giochi, laboratori, iniziative per bambine e bambini e taglio del nastro per cominciare a vivere insieme la nuova via Milano pedonale. Sabato 23 ottobre, dalle 10 alle 12, è stato inaugurato l'allestimento temporaneo realizzato nell’area di via Milano, al quartiere Savena.

L’intervento è promosso dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana in collaborazione con il Comune di Bologna nell’ambito del Piano per la Pedonalità Emergenziale ed è supportato da Granarolo S.p.a. che ha finanziato l’iniziativa con 30mila euro. Inoltre, è frutto anche di un confronto con la Consulta Cinnica, attiva nel promuovere progetti e idee per una città amica dell’infanzia. 

La giornata è iniziata con lo spettacolo itinerante di teatro-clown con Roberto D'Alonzo, laboratori di pittura con Naomi Lazzari e La Bottega della Lumaca dell'Associazione Senza il Banco e maxi giochi in legno a cura di Robin Wood - Ludoteca Itinerante, ed è proseguita, alle ore 11, con il taglio del nastro, la presentazione del progetto e gli interventi di Matteo Lepore - Sindaco del Comune di Bologna, Marzia Benassi - Quartiere Savena, Giovanni Ginocchini - Direttore Fondazione Innovazione Urbana, Costanza Gagliano - Consulta Cinnica e Gianpiero Calzolari - Presidente Granarolo S.p.A. A seguire merenda offerta da Granarolo S.p.A. e gioco libero nell’area.

L'intervento di trasformazione temporanea di via Milano ha l’obiettivo di far sperimentare nuovi usi creativi e non convenzionali dello spazio per aumentare la vivibilità e la bellezza di un tratto di strada che non aveva prima nessuna particolare funzione, accogliendo persone di diverse età, con una particolare attenzione ai bambini e alle bambine delle vicine scuole.

“Luoghi di aggregazione diventano luoghi di crescita umana e sociale. Siamo felici di aver sostenuto un progetto che ha l’ambizione di portare socialità positiva in una zona di Bologna cara ai bolognesi. L’augurio è che l’intervento possa rappresentare un modello positivo e replicabile”, ha commentato Gianpiero Calzolari, Presidente di Granarolo S.p.A.

Sono stati realizzati: giochi disegnati a terra per il gioco e l’interazione, vasche sensoriali, un’area per orto didattico con pedane in legno e panche in circolo per l’aggregazione informale dei più piccoli, ma anche un tavolo multi-sport, un tavolo da pic-nic inclusivo, un paio di panchine tubolari e un’area con pedane e vasche alberate per l’aggregazione libera delle persone o per l’organizzazione di piccoli eventi. Le scritte verniciate a terra sono ispirate alla Convenzione sui diritti del fanciullo approvata dall’Assemblea generale dell’ONU e invitano a riflettere sul tema dei diritti dei bambini mentre uno dei riquadri a terra è a disposizione dei bambini per disegnare liberamente.

I colori, i materiali e le composizioni utilizzate mirano a favorire la curiosità e quindi a supportare le persone nell’immaginare e praticare usi, prendendo parte così al processo di trasformazione dello spazio.

L’intervento avrà una durata di circa un anno e mezzo. Se avrà esito positivo, il Comune di Bologna potrà valutare di trasformare definitivamente l’area, tenendo conto degli usi che le persone avranno fatto dello spazio durante questa prima sperimentazione.

Con l’intervento di via Milano si vuole replicare fuori dal centro storico la sperimentazione condotta in piazza Rossini e rafforzare un approccio sperimentale nel quale l’allestimento è uno strumento processuale e di partecipazione utile a stabilire un dialogo tra lo spazio urbano in trasformazione e le persone che lo vivono.

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.