2020 COLLETTIVE BANNER SITO FIU 1220x360

07.07.2021 Cortile Fanti

Venerdì 25 giugno e mercoledì 7 luglio 2021 dalle 19 al Cortile Guido Fanti di Palazzo d’Accursio sono in programma i dialoghi La città vuota: ripartire dalla cultura e Salute pubblica e Cura collettiva

I due appuntamenti sono promossi dalla nostra Fondazione nell’ambito della Scuola di Azioni COLLETTIVE e della rassegna estiva Cortile in Comune e inaugurano una serie di dialoghi pubblici sulla città che proseguiranno da settembre a dicembre. 

Il programma dei due appuntamenti: 

Venerdì 25 giugno 2021 dalle 19
#1 incontro > La città vuota: ripartire dalla cultura

Il primo incontro è dedicato a una riflessione sulle città svuotate dalla pandemia e sulle conseguenze che questa ha avuto sul mondo della cultura e sulla sua produzione, per rispondere ad alcune domande: quali pratiche stanno emergendo nelle città? Come coniugare qualità del lavoro, sperimentazione e accessibilità? Come possono le pratiche culturali migliorare la qualità della vita urbana e come le politiche locali possono supportare la produzione culturale? 

Il dialogo di apertura è affidato a Lorenzo Balbi, Direttore del MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna e Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande, fondatori di Motus Theatre Company. Segue una tavola rotonda con Pietro Floridia (Cantieri Meticci), Elisa Trento (roBOt festival) e alcuni rappresentanti dei progetti vincitori della Scuola di azioni COLLETTIVE. 

Moderano l’incontro Michele d’Alena e Chiara Faini (Fondazione per l’Innovazione Urbana). 

PRENOTA IL TUO POSTO

Mercoledì 7 luglio 2021 dalle 19
#2 incontro > Salute pubblica/Cura collettiva

Il secondo incontro propone una riflessione sulla salute pubblica e di comunità e sul ruolo di istituzioni e pratiche dal basso nel garantire il diritto alla salute, partendo dalla consapevolezza che l'emergenza sociale, sanitaria ed economica ha fatto emergere nuove e necessarie pratiche mutualistiche e di prossimità per garantire un maggiore benessere per tutti, cittadini e non. Le mobilitazioni dal basso, il presidio diffuso nei quartieri, la creazione di nuove relazioni tra istituzioni e comunità sono esperienze da preservare e sostenere perché salute e cura non sono fatti privati ma questioni sociali e collettive. 

Il dialogo di apertura vede confrontarsi Chiara Saraceno, una delle sociologhe italiane di maggior fama e Danila Valenti, Direttrice del Dipartimento dell’Integrazione e Direttrice dell’Unità Operativa Complessa Rete delle Cure Palliative, nonché una delle esperte chiamate nel 2020 dal Sindaco di Bologna Virginio Merola a riflettere sui rischi e l’impatto immediato della pandemia sul tessuto economico, sociale e sanitario, individuando i primi possibili percorsi di uscita per la nostra città. Segue una tavola rotonda con Maria Grazia Cogliati Dezza, (psichiatra, già Direttrice del Distretto Sanitario 2 della Azienda Sanitaria Triestina e già Coordinatrice Sociosanitaria della stessa), Nina Zagareanu (Brigate Mutuo Soccorso Tpo-Labas), Associazione Sokos e alcuni rappresentanti dei progetti vincitori della Scuola di azioni COLLETTIVE.

Moderano l’incontro Michele d’Alena e Stefania Paolazzi (Fondazione per l’Innovazione Urbana). 

PRENOTA IL TUO POSTO

Gli incontri sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti. Tutti gli eventi si svolgono nel rispetto del distanziamento e delle normative anti-Covid. L’ingresso al Cortile Guido Fanti è solo da via Ugo Bassi 2. Il Cortile Guido Fanti è accessibile in carrozzina.

Vai al programma completo della rassegna

La Scuola di azioni COLLETTIVE è promossa all'interno del progetto delle Scuole di Quartiere di Bologna ed è finanziata dai fondi PON METRO Bologna, Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane 2014 – 2020”. Il percorso ha selezionato e sostenuto diverse proposte progettuali e avviato incontri di formazione pubblica.

La rassegna Cortile in comune è promossa nell’ambito del programma di finanziamento Asse 6 “Città attrattive e partecipate” dei fondi del Programma Operativo Regionale FESR Fondo europeo sviluppo regionale 2014-2020 - Laboratorio Aperto di Bologna. 

La rassegna è inoltre parte di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Destinazione Turistica.