piano innovazione urbana

  • Presentato in Sala Borsa il progetto del Laboratorio Aperto per l’Immaginazione

    Circa 250 persone hanno partecipato alla Conferenza internazionale "Un laboratorio aperto per l'immaginazione in piazza Maggiore" che si è tenuta in Auditorium Biagi di Salaborsa giovedì 26 gennaio 2017.

  • Laboratorio Aperto

    Il progetto Laboratorio Aperto si sviluppa nell'ambito del programma POR FESR 2014-2020 – ASSE 6 – Città attrattive e partecipate che coinvolge le 10 principali città dell'Emilia Romagna >> laboratoriaperti.it

    Bologna intende valorizzare la propria strategia di promozione e riqualificazione del nucleo storico attraverso un progetto che prevede di “ricucire” i diversi contenitori culturali che affacciano/affacceranno sugli spazi di via Rizzoli, la ex Galleria d’Accursio, Salaborsa, Palazzo D’Accursio, il Cortile Guido Fanti, e di farli evolvere in luoghi sempre più aperti ai cittadini e in cui sia rafforzata l’offerta di servizi diretti alla cittadinanza stessa, nel segno della partecipazione.

    La “ricucitura” vuole essere realizzata da due punti di vista:

    • ricucitura fisica: con alcuni interventi mirati gli spazi saranno tutti tra loro collegati attraverso un percorso coperto ottenuto riallestendo i vecchi sottopassaggi e utilizzando la piazza di Sala Borsa e i cortili di palazzo d’Accursio. Nascerà un nuovo spazio pubblico di connessione, contemporaneo, comodo, interessante e utilizzabile con qualsiasi situazione climatica da cittadini e turisti;
    • ricucitura funzionale e tecnologica: i contenitori saranno tra loro in rete e avranno spazi opportunamente attrezzati nell’ottica di costituire un unico “laboratorio aperto” dedicato alla fruizione interattiva dei beni culturali e alla collaborazione creativa fra cittadini, amministrazione, associazioni e imprese.

    L’obiettivo finale è dunque di creare nel cuore della città metropolitana uno degli spazi collaborativi più grandi d’Europa: un nuovo polo culturale per l’immaginazione, la collaborazione e l'innovazione civica di Bologna, dove analizzare, comunicare e coprodurre le trasformazioni urbane e affrontare le prossime sfide ambientali, sociali, tecnologiche.

    Il Laboratorio Aperto, che inizierà ufficialmente la sua attività tra la fine del 2019 e l'inizio del nuovo anno, si realizza grazie alla collaborazione tra il Comune di Bologna, la Fondazione per l'Innovazione Urbana, l'Università di Bologna, la Biblioteca Salaborsa - Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna e la Fondazione Cineteca di Bologna, e permetterà di accedere a un’offerta di servizi culturali consolidati ma rinnovati in chiave contemporanea (libri, musica, cinema, fotografia, mostre, incontri, ecc.) e a nuovi servizi immateriali e innovativi dedicati alla trasformazione della città come l'accesso a dati e a informazioni, sperimentazione di nuove tecnologie, spazi di aggregazione, di dialogo, di interazione e molto altro ancora, nel segno della partecipazione e dell’innovazione.

    La Fondazione per l'Innovazione Urbana, in forte collaborazione con l’Università di Bologna, sarà nodo progettuale per favorire e alimentare la collaborazione con tutti i partner interessati all'intera programmazione.

    Risorse economiche:
    3.000.000€

    logo bologna 

    BARRA LOGHI PORFEST CMYK

  • Conferenza internazionale "Un laboratorio aperto per l'immaginazione in piazza Maggiore"

    Giovedì 26 gennaio 2017dalle ore 10.00 alle ore 16.00 presso l'Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa (piazza Nettuno 3, Bologna) si terrà la Conferenza internazionale "Un laboratorio aperto per l'immaginazione in piazza Maggiore"

  • PON Metro 2014-2020. Dalle idee alle scelte, Bologna per l’Innovazione Urbana

    Giovedì 15 dicembre 2016 alle ore 17.00 presso Opificio Golinelli (via Paolo Nanni Costa, 14 Bologna) si terrà l'evento pubblico Dalle idee alle scelte, Bologna per l’Innovazione Urbana.

  • Progetto Rock: il Comune e l'Università vincono un bando europeo Horizon 2020

    A Bologna 2 milioni di euro per rigenerare, attraverso nuovi processi ambientali, sociali, economici e sostenibili, la zona universitaria intorno a via Zamboni.

  • Piano città: ottenuto il finanziamento per il Mercato Navile

    Il Comune di Bologna si è aggiudicato 10,25 milioni di euro per la realizzazione di alcune importanti opere pubbliche nell’area del Mercato Navile nell’ambito del "Piano Città", un programma del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti dedicato alla rigenerazione delle aree urbane degradate.

  • Piano Nazionale per le città: Bologna candida il Mercato Navile

    Bologna candida il progetto del Mercato Navile al "Piano nazionale per le Città", iniziativa promossa dal Ministero delle Infrastutture.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.