Dal 25 maggio al 1° giugno, un'intera settimana di convegni, dibattiti, presentazioni di libri, mostre, proiezioni di film e molti altri appuntamenti sui temi dell’economia, dell’impegno sociale, della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dello sport: sono oltre 40 le iniziative bolognesi del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018

Il Festival a livello nazionale dura 17 giorni, tanti quanti sono gli Obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu, con oltre 600 eventi organizzati per coinvolgere e sensibilizzare fasce sempre più ampie della popolazione sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, per promuovere un cambiamento culturale di comportamenti e stimolare richieste che dal basso impegnino le istituzioni a rispettare gli impegni presi in sede ONU. Il festival vuole dare voce ai cittadini, alle imprese, alle amministrazioni locali e alla società civile per favorire il dialogo, il confronto e la condivisione delle migliori pratiche sui temi dell’Agenda 2030. Il claim dell’edizione 2018 è “Senza di te lo sviluppo sostenibile non c’è”, per rimarcare la volontà di coinvolgere anche i non addetti ai lavori, coinvolgendo e sensibilizzando fasce sempre più ampie della popolazione, attraverso una vera e propria chiamata all’azione, sulle sfide del nostro tempo: dalla povertà al lavoro, dall’educazione alle disuguaglianze, fino all’energia, le infrastrutture, la cooperazione internazionale, l’ambiente, le città e l’innovazione.

Il cartellone bolognese, coordinato dal Comune di Bologna e dalla Fondazione per l'innovazione Urbana, prevede un ricchissimo programma di iniziative che si concentra prevalentemente nella zona universitaria e comprende anche due eventi nazionali che si svolgeranno in Piazza Verdi, ribattezzata per l’occasione piazza della sostenibilità: il convegno Le Agende urbane per lo sviluppo sostenibile in programma il 25 maggio alle 15.30 e il convegno Salute per tutti a tutte le età: verso la piena applicazione dell'obiettivo ONU di sostenibilità in sanità, in programma il 1° giugno dalle ore 10.00 alle ore 13.00. 
In generale tutta la giornata del 25 maggio e tutte le attività organizzate sui temi del Goal 11 - Città e comunità sostenibili - costituiscono un importante momento di riflessione intorno agli obiettivi prioritari della Carta di Bologna nata lo scorso anno nel corso del G7 Ambiente, la cui sottoscrizione da parte di tante città metropolitane italiane è all’origine dell’attività di coordinamento dell’Agenda Urbana delle città metropolitane, svolta da Bologna insieme ad ANCI.

Fra gli altri eventi in programma vi segnaliamo quelli più legati al Progetto Rock - Regeneration and Optimization of Cultural heritage in creative and Knowledge cities, in particolare: il Rock Hackathon che si svolgerà sabato 26 e domenica 27 maggio presso la Fondazione Rusconi; Un anno di Rock: Presentazione del progetto, venerdì 1 giugno dalle 18.30 alle 20.30 in Piazza Verdi in cui verrà presentata la mappatura dei suoni della Zona Universitaria, serata con Djset. 
Molti infine gli appuntamenti del Festival in comune con il programma di IT.A.CÀ, migranti e viaggiatori, il Festival del turismo responsabile che si svolge in città dal 25 maggio al 4 giugno.

> Scarica il programma delle iniziative a Bologna (.pdf - 2.55MB)
> Il sito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018

FestivalSviluppoSostenibile2018