Un luogo dove competenze, dati, formazione, spazi favoriscono lo sviluppo e il confronto fra cittadini, istituzioni pubbliche, associazioni e rappresentanti del mondo economico, sociale e culturale di Bologna.

La Fondazione è un luogo riconosciuto di informazione e comunicazione sulle trasformazioni materiali e immateriali della città, in cui tutta la città è chiamata a contribuire alla costruzione del racconto sulla città stessa.

Come previsto dal progetto del Laboratorio Urbano Aperto (programma di finanziamento Asse 6 “Città attrattive e partecipate” dei fondi del Programma Operativo Regionale FESR Fondo europeo sviluppo regionale 2014-2020) tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019 abbiamo lasciato dopo oltre dieci anni il secondo piano di Salaborsa per trasferirci in alcuni dei nuovi spazi individuati dal Comune di Bologna e cioè parte del piano terra di Palazzo d’Accursio, lo spazio aperto del Cortile Guido Fanti e alcuni spazi al piano terra di Salaborsa.

Il passaggio ha interessato al momento gli spazi di lavoro e laboratoriali e si completerà gradualmente nel corso dei prossimi mesi con la prosecuzione del cantiere e la realizzazione di tutti i nuovi allestimenti

Il progetto, i cui lavori sono in corso dalla metà del 2018, prevede di “ricucire” i diversi contenitori culturali che affacciano/affacceranno sugli spazi di via Rizzoli, la ex Galleria d’Accursio, Salaborsa, Palazzo D’Accursio, il Cortile Guido Fanti, e di farli evolvere in luoghi sempre più aperti ai cittadini e in cui sia rafforzata l’offerta di servizi diretti alla cittadinanza stessa, nel segno della partecipazione.
L’obiettivo finale è dunque di creare nel cuore della città metropolitana uno degli spazi collaborativi più grandi d’Europa: un nuovo polo culturale per l’immaginazione, la collaborazione e l'innovazione civica di Bologna, dove analizzare, comunicare e coprodurre le trasformazioni urbane e affrontare le prossime sfide ambientali, sociali, tecnologiche.

La nuova mostra permanente sulle trasformazioni urbane di Bologna sarà completata e aperta al pubblico a partire da settembre 2019, quando riprenderemo anche le nostre attività di promozione e ospitalità di esposizioni temporanee, incontri e iniziative.