data evento: 13-11-2018

Martedì 13 novembre 2018 alle ore 16.45 presso la nostra Sala Atelier si terrà la presentazione del libro di Caterina Toschi "L'idioma Olivetti 1952-1979". L'autrice dialogherà con Paolo Rebaudengo e il pubblico.

Il volume è frutto di una ricerca dell’autrice, docente di Storia dell’Arte contemporanea a NYU Florence, all’Università per Stranieri di Siena e all’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. 

Pubblicato in occasione della mostra “The Olivetti Idiom” ospitata dalla NYU Florence nella primavera scorsa, viene per la prima volta presentato al pubblico. La mostra e il libro saranno presentati a New York nel 2019.
Le architetture dei negozi Olivetti nel mondo, disegnati da architetti come Gae Aulenti, Ignazio Gardella, Carlo Scarpa, Studio BBPR e i prodotti Olivetti usciti dagli studi di grandi designer, parlano un linguaggio omogeneo, “l’idioma Olivetti”, che si ritrova anche nelle architetture industriali, nei poster, nella pubblicità, nella grafica. Per la prima volta tutto ciò è stato oggetto di studio di una storica dell’arte.

Nelle ville medicee del complesso Villa La Pietra, sede della NYU Florence, è stata ospitata la scuola Olivetti per le vendite dal 1952 al 1979. È stato il primo dei centri aziendali di formazione in cui l’educazione umanistica era considerata centrale per ogni aspetto dell’attività olivettiana, dal progetto alla produzione, dal marketing alla vendita, seguendo la filosofia aziendale che sposava tecnologia e design e applicava i principi estetici alle pratiche industriali.
Caterina Toschi, avvalendosi delle metodologie della storia dell’arte, penetra nel campo della cultura industriale, incentrando il suo studio sulla fotografia e sui materiali d’archivio che insieme racchiudono tutti i caratteri visivi dell’idioma Olivetti.

Ingresso libero. 

Cover