data evento: 07-05-2019

Martedì 7 maggio 2019 alle ore 16.30 presso la Sala Verde di Palazzo d'Accursio (Piazza Maggiore 6) ospiteremo la presentazione del libro "Imprese di comunità. Innovazione istituzionale, partecipazione e sviluppo locale" curato da Jacopo Sforzi e Pier Angelo Mori ed edito da Il Mulino. 

L'incontro sarà l'occasione per approndire il tema dell'impresa di comunità, che ha radici lontane ma il cui sviluppo è storia recente. Alternativa sia all’impresa capitalistica sia all’impresa pubblica e alla pubblica amministrazione, l’impresa di comunità ha guadagnato infatti engli ultimi anni un’attenzione crescente. Il modello poggia su due pilastri: la partecipazione della società civile alla produzione e alla gestione di beni e servizi e il perseguimento dell’interesse generale per una determinata comunità locale. In Italia queste nuove imprese svolgono un ruolo importante perché contribuiscono alla rivitalizzazione di aree rurali a rischio spopolamento e perché concorrono al recupero di aree urbane degradate oppure segnate da fenomeni di marginalità sociale. Ma come funzionano le imprese di comunità e quali sono i loro tratti fondanti?

Il volume "Imprese di comunità. Innovazione istituzionale, partecipazione e sviluppo locale" cerca di rispondere a queste domande e, a partire da una ricerca empirica condotta da Euricse, ripercorre governance, forme giuridiche, aspetti finanziari, rapporti con gli enti pubblici locali, studiando al tempo stesso venti casi diffusi in tutto il Paese.
Questo nuovo modello imprenditoriale, basato sul protagonismo diretto dei membri della comunità locale, si inserisce in un ampio dibattito a livello nazionale e internazionale sulla capacità delle organizzazioni di economia sociale di favorire la partecipazione della società civile alla produzione e gestione di servizi di interesse generale e di contribuire alla definizione di nuove politiche di sviluppo orientate a migliorare i livelli di benessere delle comunità locali.

L’incontro di presentazione stimolerà un confronto su queste tematiche e vedrà la partecipazione di Pierpaolo Donati (docente emerito all’Università degli studi di Bologna), Giovanni Teneggi (presidente di Confcooperative Reggio Emilia) e Jacopo Sforzi (ricercatore di Euricse). Al centro del dibattito una riflessione sulle forme della partecipazione, per mettere in evidenza come le imprese di comunità, grazie alle loro caratteristiche, possano rappresentare un nuovo strumento capace di coinvolgere la comunità, incoraggiare la fiducia e costruire reti di relazioni tra differenti attori locali, per coinvolgerli attivamente nel processo di sviluppo locale.

> Scarica l'invito

Ingresso libero