Con il rilascio da parte del Comune di Bologna del permesso di costruire per le opere di urbanizzazione finalizzate all'impianto del cantiere, prende avvio il Piano Urbanistico Attuativo di Scandellara.

Si tratta di un piano strategico per riqualificare quest'area che ricostruirà un tessuto urbano compatibile con quello attuale, caratterizzato da residenze e servizi, scuole e un centro sociale per anziani. Questo progetto urbanistico nasce da un accordo del 2010 ed è stato al centro di un percorso di incontri con i cittadini, negli anni 2012-2013, promossi dal Comune e coordinati dalla Fondazione per l'Innovazione Urbana (allora Urban Center Bologna), in accordo con i proprietari delle aree e il Quartiere.

Come cambierà via Scandellara
Via Scandellara sarà riqualificata, rientrerà nella “zona 30”, cioè con un limite di velocità di 30 chilometri orari, sarà a senso unico e verrà realizzato un percorso ciclopedonale. A sud del comparto la strada sarà a doppio senso di marcia. Il parcheggio pubblico su via Scandellara sarà ampliato e verrà riqualificato l'adiacente sottopasso della fermata Sfm Santa Rita. Sorgerà inoltre un nuovo sottopasso ciclopedonale della linea ferroviaria Bologna-Prato, in affiancamento al varco carrabile su via Mondo, che collega l'area a San Donato. Sarà realizzata una nuova viabilità carrabile, che avrà a fianco un percorso ciclopedonale protetto, tra l'area Scandellara e la zona verde tra via del Terrapieno e via Mondo. Infine sarà realizzata una nuova rotonda su via Scandellara in prossimità del plesso scolastico.

Progetto urbanistico

I numeri
Il progetto urbanistico dell'area prevede 13.300 metri quadrati di superficie edificabile di cui 12.300 metri quadrati destinati a uso abitativo, circa 170 alloggi, un terzo dei quali destinati a edilizia sociale per affitti a canone convenzionato per un periodo minimo di dieci anni. Una parte delle dotazioni territoriali sarà realizzata in via del Tuscolano, al quartiere Navile, attraverso il meccanismo della “perequazione urbanistica”. Infatti l'attuatore privato dell'area Scandellara è anche proprietario di un lotto di terreno che si trova in via del Tuscolano e che il Psc aveva già classificato tra le aree da acquisire tramite perequazione con l'obiettivo di completare il sistema di verde pubblico. Pertanto il Poc per Scandellara prevede: 9.400 metri quadrati di verde pubblico, di cui 5.800 in via del Tuscolano e 4.500 metri quadrati complessivi di parcheggi pubblici. L'intervento in via del Tuscolano ha come obiettivo la sistemazione dell'area rettangolare con la creazione di nuove connessioni al verde pubblico limitrofo, nonché l'arredo di una parte del verde con un'area giochi e con panchine. Oggi infatti lo spazio verde non è di facile fruizione da parte dei cittadini perché è parzialmente attestato sulla viabilità pubblica.

Per maggiori informazioni e scaricare la documentazione: 
dru.iperbole.bologna.it/pianificazione-governo-territorio/piano-operativo-comunale-poc-con-valore-ed-effetti-di-pua