Banner EU

Dopo la sottoscrizione del Patto di Amsterdam, nel giugno 2016, che istituiva l’Agenda Urbana per l’Unione Europea e ne fissava gli ambiti e le tempistiche, sono stati attivati 12 partenariati finalizzati a collaborare per affrontare altrettante priorità.

Il Comune di Bologna, insieme al Ministero per lo Sviluppo Economico della Polonia, sono stati scelti per coordinare il gruppo di lavoro sull’uso sostenibile del suolo e le soluzioni basate sulla natura (Sustainable land use and nature-based solutions).

Uno degli obiettivi del paternariato è chiarire e semplificare il linguaggio con cui si comunica l’importanza delle Soluzioni Basate sulla Natura (o Natural Based Solutions - NBS). L’utilizzo di un linguaggio semplice e corretto, infatti, è fondamentale dal momento che il concetto di NBS non è tuttora né universalmente chiaro né applicato con uniformità in tutti i paesi, compresa la relazione con concetti quali “infrastrutture verdi”, “servizi ecosistemici”, “corridoi verdi”. Questo comporta l’esistenza di una società civile poco informata e con un accesso e un grado di coinvolgimento limitato nelle iniziative di applicazione delle NBS e degli effetti positivi che possono avere.
Inoltre, i cittadini potrebbero dimostrare un basso livello di apprezzamento e accettazione per le misure che promuovono uno sviluppo urbano sostenibile (es: spazi verdi convertiti in pozze per la raccolta di acqua piovana, piuttosto che parcheggi) dal momento che i suoi benefici non sono sempre spiegati e comunicati in modo appropriato.

Per questa ragione, la Fondazione per l’Innovazione Urbana, l’Università di Bologna e il Comune di Bologna hanno collaborato alla redazione di un glossario che costituisce uno strumento di facile consultazione e comprensione incentrato sulle NBS e sulla loro applicazione nei nuclei urbani.
Il glossario, dunque, mira a:

  • semplificare il linguaggio e fornire raccomandazioni ai diversi stakeholder attraverso la creazione di un vocabolario standardizzato e omologato rispetto a quello utilizzato dai progetti europei sulle NBS così da fornire alle istituzioni e ai cittadini un insieme completo di termini chiari e semplici da utilizzare;
  • facilitare un lavoro congiunto di creazione e standardizzazione di un vocabolario sulle NBS tra comunità scientifica ed istituzionale, esperti di comunicazione ed esperti del settore.

Nella sua versione italiana, il glossario è corredato da immagini che descrivono alcune delle più comuni soluzioni basate sulla natura realizzate nella città di Bologna e i rendering di quelle che saranno adottate nel progettare il Parco della Resilienza la cui nascita è accompagnata da un percorso partecipativo coordinato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana e che sorgerà nel comparto storico di edilizia residenziale pubblica, compreso tra le vie Casarini, Malvasia, dello Scalo, de’ Crescenzi, conosciuto come “le Popolarissime”.

Il progetto Parco della Resilienza si pone l’obiettivo di riqualificare l’area attraverso soluzioni progettuali volte a migliorare la qualità urbana e la capacità di adattamento agli impatti del cambiamento climatico.
Le NBS previste verranno applicate sia agli edifici, attraverso operazioni di ri-efficientamento energetico, sia nelle aree verdi condominiali che verranno ri-modellate e re-infrastrutturate per garantire nuovi standard qualitativi, sia dal punto di vista ambientale che di qualità dell’abitare.
Tutti gli interventi contribuiranno, dunque, ad incrementare la resilienza dell’area definendone l’identità e facendo del nuovo parco didattico in costruzione, uno dei suoi assi portanti.

Il glossario Soluzioni basate sulla natura è stato realizzato da Fondazione per l’Innovazione Urbana, Comune di Bologna e Università di Bologna, con il supporto della Commissione Europea.

Aggiornamenti Progetti Europei FIU