Ariabanner SitoFIU

Online la app “Che Aria è” attraverso cui i cittadini potranno avere un’informazione semplice e costante sullo stato della qualità dell’aria e ricevere suggerimenti sui comportamenti che riducano l’impatto dell’inquinamento e i rischi per la salute.

Si può accedere al servizio visitando le pagine del nostro sito dedicate al Laboratorio Aria oppure scaricando l’applicazione gratuita “Che Aria è” per ora disponibile su Play Store (per Android) e nei prossimi giorni anche su App Store (per iOS).

I cittadini riceveranno quotidianamente l’informazione sullo stato di inquinamento di Bologna in modo semplice e intuitivo: l’app rileva infatti dal sito di Arpae Emilia-Romagna l’indice di qualità dell’aria (IQA) previsto per il Comune di Bologna e lo rappresenta con un colore che varia dal verde (livello di inquinamento più basso) al viola (livello di inquinamento più alto, cioè peggiore). L’app presenta inoltre i dati dei principali inquinanti atmosferici misurati dalle stazioni di rilevamento presenti nell’area metropolitana di Bologna, fornisce dati, statistiche e informazioni sul tema dell’inquinamento atmosferico, con una particolare attenzione ai rischi per la salute; suggerimenti per ridurre le emissioni attraverso i comportamenti; suggerimenti per ridurre i rischi per la salute; informazioni sempre aggiornate sulle misure antismog.

Per comunicare questi contenuti, si è scelto di utilizzare un linguaggio il più possibile diretto e originale, centrato sul problema e concreto: l’obiettivo è coinvolgere e interessare un numero sempre più ampio di persone.

L’app è uno degli esiti del Laboratorio Aria, il percorso partecipativo di comunicazione ambientale nato dalla collaborazione tra Comune di BolognaUniversità di BolognaArpae Emilia-RomagnaAusl Bologna e Città metropolitana di Bologna e coordinato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana. Il percorso sperimentale è stato avviato nella primavera 2018 con l’obiettivo di creare attenzione e azione intorno al tema della qualità dell’aria. Attraverso il Laboratorio Aria si intende accrescere la consapevolezza del problema in città, creando un flusso informativo costante, facendo dialogare i diversi sistemi e le tecnologie di misurazione e monitoraggio della qualità dell’aria già attivi e stimolando comportamenti che riducano l’impatto e i rischi per la salute.

La app arriva in occasione della prima domenica ecologica, in programma il 25 novembre a Bologna, Imola e nei dieci comuni dell’agglomerato urbano di Bologna (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell'Emilia, Pianoro, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa). 

Il progetto è realizzato nell’ambito del Laboratorio aperto metropolitano, per l’immaginazione, la collaborazione e innovazione civica, Por Fesr 2014-2020, linea di finanziamento Asse 6 - Città attrattive e partecipate coordinato dal Servizio Ricerca innovazione ed energia ed economia sostenibile della Regione Emilia-Romagna.